Nasce “Io penso circolare 2017”: il premio per l’economia circolare

By 1 dicembre 2016Bandi, Impresa

La sinergia tra La Stampa-Tuttogreen, il magazine dedicato all’ambiente e alla sostenibilità, e Aquafil ha dato vita alla prima edizione del premio per Startup nate dopo l’1 novembre 2014 e Centri di Ricerca pubblici che stanno lavorando per dare un contributo innovativo a processi, sistemi, tecnologie e prodotti nel campo dell’economia circolare.

Secondo il Global Footprint Network, l’organizzazione internazionale che si occupa di contabilità ambientale, le risorse rinnovabili che avevamo a diposizione per quest’anno sono terminate già l’8 di agosto. Con la domanda delle nostre economie che non cessa di aumentare, quella di un utilizzo efficiente delle materie di lavorazione è una delle sfide cruciali del nostro tempo.

È proprio con l’idea di trovare risposte innovative a questa sfida che si è deciso di dar vita al concorso, con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, per selezionare e supportare progetti, prodotti, brevetti e tecnologie che possano dare un contributo concreto al superamento della logica del consumismo esasperato.

  • Il centro di ricerca vincitore riceverà un premio di 3.000 euro
  • La startup vincitrice riceverà una consulenza di 3 mesi del valore di 10.000€ dalla società Life Cycle Engineering per le analisi delle performance ambientali del progetto.

Tutti i dettagli e i requisiti per partecipare si trovano sul sito del concorso; è possibile inviare le candidature fino al 12 marzo 2017.

A valutare le proposte, sulla base del loro impatto effettivo, del livello d’innovazione, della fattibilità tecnica e di quella economica, una giuria di esperti tra i quali anche Giulio Bonazzi.

La premiazione si terrà a Torino il 21 aprile 2017 e, per l’occasione, i vincitori e i finalisti di entrambe le categorie saranno presentati e raccontati su La Stampa.