INNOVALOMBARDIA – LINEA INNOVAZIONE: contributi e finanziamenti per le imprese

By 5 dicembre 2016Impresa, Progetti

Aprirà il prossimo 9 gennaio  la misura di Regione Lombardia volta a sostenere le imprese che realizzano progetti di innovazione di prodotto o di processo al fine di incrementare il grado di innovazione del territorio lombardo.
L’iniziativa è inquadrata all’interno dell’Obiettivo Specifico “Incremento dell’attività di innovazione delle imprese” dell’Asse prioritario I “Rafforzare la ricerca, lo sviluppo tecnologico e l’innovazione” del Programma Operativo Regionale 2014-2020 di Regione Lombardia a valere sul Fondo Europeo per lo Sviluppo Regionale.
La misura, che si articola in due linee (Sottomisura Prodotto e Sottomisura Processo), prevede un mix tra finanziamento agevolato e contributo in conto interessi, per uno stanziamento complessivo di 110 milioni 

BENEFICIARI
Possono presentare domanda di agevolazione le imprese iscritte al Registro delle imprese, aventi sede legale e/o operativa in Lombardia.

Sottomisura Prodotto
a) PMI
b) Mid Cap7
I Soggetti Richiedenti la Sottomisura Prodotto non possono presentare domanda in Partenariato.

Sottomisura Processo:
a) PMI, in forma singola o in Partenariato;
b) Mid Cap8, in forma singola o in Partenariato

AGEVOLAZIONE
L’agevolazione è costituita da un mix tra finanziamento agevolato a medio/lungo termine e contributo in conto interessi, secondo le seguenti modalità:

Finanziamento  agevolato –  fino al 100% dell’ammontare del Progetto

  • Importo: compreso tra 300.000 euro e sette milioni
  • durata: compresa tra 3 e 7 anni, incluso l’eventuale periodo di pre-ammortamento di durata massima di 24 mesi
  • tasso: pari alla media ponderata dei tassi applicati alle risorse finanziarie messe a disposizione da Finlombarda e dagli intermediari convenzionati

 Contributo in conto interessi: Fino ad un massimo di 250 punti base, e comunque non oltre l’eventuale abbattimento totale del tasso.

 DOTAZIONE FINANZIARIA

a) Per la quota di finanziamento
100 milioni (50 milioni da Finlombarda a valere su provvista BEI e 50 milioni dagli Intermediari Convenzionati;

b) Per la quota di contributo in conto interessi
10 milioni a valere sull’Asse I del POR FESR 2014-2020.

La dotazione potrà essere aumentata in ragione di nuove risorse aggiuntive che dovessero rendersi disponibili.

PROGETTI AMMISSIBILI

Sono ammissibili ad agevolazione i progetti:
a) realizzati in Lombardia
b) con spesa minima di 300.000 euro
c) realizzati nell’ambito di una delle Aree di specializzazione individuate dall’ S3:

  1. aerospazio;
  2. agroalimentare;
  3. eco-industria;
  4. industrie creative e culturali;
  5. industria della salute;
  6. manifatturiero avanzato;
  7. mobilità sostenibile
  • sottomisura Prodotto: progetti consistenti nell’industrializzazione di un progetto di ricerca e sviluppo finalizzato al miglioramento di un prodotto esistente (es. caratteristiche tecniche, componenti, materiali, software incorporati, facilità d’uso o altre caratteristiche funzionali) o alla realizzazione di un nuovo prodotto.
  •  sottomisura Processo: progetti finalizzati all’innovazione di processo attraverso l’introduzione di un metodo di produzione o di distribuzione nuovo o sensibilmente migliorato ottenuto attraverso cambiamenti delle tecniche, delle attrezzature e/o software. L’innovazione può interessare il processo già in essere nell’impresa o l’introduzione di un nuovo processo.

SPESE AMMISSIBILI
Sono ammissibili le seguenti spese,  funzionali alla realizzazione del Progetto:

a) costi relativi a strumentazione e attrezzature nella misura e per il periodo in cui sono utilizzati per il Progetto (per es. l’acquisto di impianti, macchinari e attrezzature o la modificazione degli stessi);

b) costi della ricerca contrattuale, delle competenze e dei brevetti acquisiti o ottenuti in licenza da fonti esterne alle normali condizioni di mercato (per es. acquisto di software, diritti di brevetto, licenze, consulenze tecniche esterne, know-how e conoscenze tecniche non brevettate);

c) costi relativi alla realizzazione, ristrutturazione, adeguamento funzionale degli immobili nella misura e per il periodo in cui sono utilizzati per il Progetto (per es. opere murarie, impiantistica generale e costi assimilati);

d) spese di personale;

e) altre spese di natura accessoria direttamente collegate alla realizzazione del Progetto calcolate forfettariamente nella misura massima del 15% delle spese di personale – sono incluse le spese relative alle “utenze” (luce, acqua, telefono, gas, collegamento a internet, ecc.) e il costo per il rilascio di eventuali garanzie.

Le spese di cui alle lettere a) e b) dovranno costituire almeno il 70% dell’importo dell’investimento complessivo ammissibile del Progetto.

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE E TEMPISTICHE
Presentazione delle domande a partire dal 9 gennaio. Procedimento valutativo a sportello fino a esaurimento delle risorse e comunque non oltre le ore 12:00 del 31 dicembre 2019.

Per ulteriori informazioni rivolgersi a grant.office@ptp.it