La “Crescita Blu” inizia anche dal PTP

By 7 luglio 2016Progetti

Il nuovo progetto di accelerazione NEPTUNE “New Cross Sectoral Value Chains Creation across Europe Facilitated by Clusters for SME’s Innovation in Blue Growth”, finanziato dal programma europeo Horizon 2020, è stato ufficialmente inaugurato a Luglio 2016.

Il progetto coinvolge 8 cluster, 2 organizzazioni a supporto dei cluster e dell’imprenditorialità, 1 scuola di ingegneria e 1 società di consulenza. I partner, di cui anche il PTP-Science Park di Lodi fa parte, provengono da 7 Stati europei: Francia, Grecia, Italia, Polonia, Romania, Spagna e Svezia. Il progetto terminerà a dicembre 2018 ed è coordinato da Aerospace Valley.

NEPTUNE si focalizza sullo sviluppo di nuove filiere industriali intersettoriali e transnazionali guidate da PMI con lo scopo di favorire lo sviluppo industriale in 3 settori chiave della “Blue Growth”: la gestione dell’acqua in ambienti urbani e rurali, il trasporto fluviale e marittimo e la logistica portuale, l’ambiente e l’energia marina rinnovabile. Tutto questo sarà possibile grazie all’integrazione di nuove tecnologie e know-how tra industrie e cluster del settore idrico, aerospaziale, ICT e agricolo. I 2 punti principali che ruotano attorno all’acceleratore NEPTUNE sono:

  • una piattaforma innovativa open space per supportare la progressiva affermazione delle soluzioni intersettoriali e transfrontaliere guidate dalle PMI;
  • un toolbox a sostegno dell’imprenditorialità e dell’innovazione per far leva sul potenziale innovativo delle PMI.

Il primo offre uno spazio alle PMI e alle altre organizzazioni coinvolte per collaborazioni e networking, con la possibilità di sfruttare funzionalità da remoto e per meeting face-to-face. Sarà inoltre sviluppato un metodo innovativo per stimolare l’innovazione e le aziende più promettenti saranno ulteriormente supportate.

Il secondo comprende un insieme di misure per l’erogazione di supporto diretto alle PMI tramite servizi di coaching da parte dei partner di progetto e di voucher spendibili dalle PMI per acquistare servizi “soft” (business modelling, business planning, due diligence, internazionalizzazione) e “hard” (prototipazione, scaling up, compliance). Sovvenzioni fino a 60.000 euro saranno rese disponibili per servizi di incubazione, imprenditorialità, proprietà intellettuale, scalabilità, internazionalizzazione e demo su larga scala.

Il bando a cui le PMI potranno partecipare esprimendo il proprio interesse verrà lanciato a Novembre 2016, con 2 scadenze a Febbraio e Agosto 2017.

Neptune riceverà un totale di 4,1 milioni di euro attraverso il programma Horizon 2020 della Commissione Europea, di cui il 75% sarà dedicato al supporto diretto delle PMI attraverso voucher (2,68M) o servizi forniti dai partner dell’acceleratore NEPTUNE (550K).

L’obiettivo è quello di supportare almeno 100 PMI europee/progetti di impresa e portarli sul mercato.

 

Per informazioni contattare:

Mrs. Hanna-Kaisa SAARI, Coordinator +33 (0)5 56 84 53 85 neptune@aerospace-valley.com
Mr. Colin RUEL, Communication contact +33 (0)4 94 03 89 03 ruel@polemermediterranee.com

Il Consorzio Neptune è formato da: Aerospace Valley (France), Agence de Développement et d’Innovation Aquitaine Limousin Poitou-Charentes (France) Corallia Clusters Initiative/Research Center Athena (Greece), Fundació Eurecat (Spain),  Asociación Clúster de Movilidad y Logística de Euskadi (Spain),  Agentia de Dezvoltare Regionala Nord-Vest / North-West Regional Development Agency (Romania), Fondazione Parco Tecnologico Padano (Italy),  Pôle Mer Méditerrnée (France), Polish Space Industry Association (Poland), WIN – Water Innovation Accelerator (Sweden), Ecole Supérieure des Technologies Industrielles Avancées (France), INNO TSD (France).